Hamburger artigianale, una valida alternativa al fast food

hamburger artigianale

I fast food sono leader assoluti nella vendita di hamburger.

Ogni giorno centinaia di migliaia di persone affollano le catene dei grandi marchi del comparto per assaporare il celebre panino con la carne macinata.

Come accade per tanti altri prodotti, ne esiste una versione artigianale che, come di consueto, offre maggiori garanzie in termini di qualità.

Ne abbiamo parlato con Domenico Eleuteri, un produttore toscano di salumi e di formaggi.

Qual è la differenza tra i due prodotti?

La differenza tra un hamburger di vera carne e uno offerto dalla grande distribuzione è palese. Basti pensare al sapore e al profumo del primo, che sono più intensi. Il processo di surgelamento a cui sono sottoposti la maggior parte degli hamburger da fast food provoca, del resto, la dispersione dei sapori. Una circostanza che incoraggia l’utilizzo di sale e di salse.

Qualche altro suggerimento utile per distinguerli?

L’hamburger “industriale” è di colore grigio, al contrario quello artigianale è rosato. Nei primi viene macinato tutto insieme: la carne (di tutti i tagli, spesso si tratta di parti non pregiate), la farina di latte, le sostanze addensanti utili per tenere insieme il macinato. La farina di latte, in particolare, serve per trattenere le particelle di acqua e a non far calare di peso la carne: mediamente, su un chilo di hamburger non artigianale, 600 grammi sono costituiti da carne e 400 grammi da acqua. Una circostanza che consente di ridurre il costo medio di produzione.

Qual è il segreto del vero hamburger artigianale?

La mia azienda utilizza carne di vitello toscano, che cresce meglio rispetto a quelli sottoposti ad allevamento in batteria. Qui gli animali si muovono liberamente, si nutrono in modo sano, sviluppano il sistema immunitario. Non a caso, l’unica carne che non è stata affetta da BSE (il morbo della mucca pazza, ndr) è proprio quella che proviene da questi vitelli.

Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

2 risposte a “Hamburger artigianale, una valida alternativa al fast food

  1. L’attenzione verso la qualità delle carni e di riflesso verso gli hamburger è cresciuta moltissimo di questi tempi, basti pensare ai vari tipi di Hamburger presenti nella Gdo Confezionati sottovuoto e con certificazioni di provenienza e razza (Black Angus, Marchigiane, Toscane) con carni di MANZO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *