Quinoa: le proprietà benefiche della “madre di tutti i semi”

quinoa

Trainata dalle ultime tendenze in fatto di alimentazione, la quinoa si è prepotentemente imposta nella nostra dieta.

Andiamo, dunque, a scoprire insieme le peculiarità di questa pianta erbacea annuale, che fa parte della famiglia cui appartengono spinaci e barbabietole.

Occorre sottolineare, innanzitutto, che le parti utilizzate in cucina dai suoi appassionati sono i semi che, macinati, danno vita a una farina.

Così come i semi di chia, ereditati dagli Aztechi, questo alimento è stato scoperto dalle popolazioni andine. Già ai tempi degli Inca, la quinoa veniva definita la “madre di tutti i semi”.

Il vero segreto della sua diffusione risiede nelle numerose qualità e proprietà nutritive, illustrate in un articolo pubblicato da Artimondo Magazine.

La quinoa, oltre ad essere completamente priva di glutine, è infatti una incredibile fonte di energia. I semi sono composti da carboidrati, proteine, sali, manganese, potassio, fosforo, ferro, zinco, vitamine A ed E. Questi punti di forza rendono, dunque, la quinoa uno degli alimenti più salutari in circolazione.

Il consumo regolare di questa preziosa risorsa energetica riserva all’organismo preziosi benefici. Grazie al suo contenuto di antiossidanti è, in primis, un antidoto contro l’invecchiamento cellulare. Gli acidi grassi polinsaturi presenti, inoltre, aiutano la circolazione sanguigna e l’apparato cardiocircolatorio.

L’utilizzo quotidiano della quinoa rappresenta, dunque, una buona abitudine. La sua versatilità rende la quinoa un ottimo ingrediente per preparare primi piatti a base di carne o di verdure o per impreziosire le insalate.

Ma non solo: la quinoa è spesso utilizzata per preparare degli ottimi biscotti. A colazione forniscono un apporto nutritivo prezioso per la giornata.

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *