Colomba pasquale, un dolce artigianale per tutte le stagioni

Colomba pasquale

Manca oltre un mese al tradizionale periodo che la vede protagonista, ma la colomba pasquale è già in testa alle prelibatezze più acquistate.

Si tratta del resto di un dolce che, soprattutto nella sua versione artigianale, sprigiona delle peculiarità capaci, in tutte le stagioni dell’anno, di soddisfare il palato dei suoi estimatori: oltre a essere soffice e fragrante, la colomba artigianale è impreziosita dalla perfetta commistione di pasta di mandorle, zucchero e amaretto.

Così come avviene per tante altre delizie del vasto repertorio italiano (basti pensare al panettone), la ricetta che fu di Dino Villani è anche un apprezzato dessert. Un grande successo che parte dai lontani anni Trenta, quando una nota azienda milanese introdusse nel mercato un dolce preparato con la stessa pasta del panettone, ma destinato alle festività pasquali.

Esiste anche qualche leggenda attorno alla sua nascita, ma certo è che la grande diffusione risalga proprio alla prima metà del Novecento.

La colomba pasquale, così come la ricetta siciliana di più antica tradizione, è oggi annoverata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali tra i prodotti agroalimentari tradizionali (P.A.T.).

Riscuotono un particolare successo anche le idee innovative presentate dalla pasticceria siciliana che, nell’ultimo periodo, ha abilmente proposto tra gli ingredienti anche il pistacchio: glassature e creme a base del tradizionale prodotto hanno rivisitato ad arte un dolce che ha, ormai, varcato i confini temporali del periodo pasquale.

Certo, resta inalterata la sua valenza simbolica, ormai legata in modo indissolubile all’annuncio di pace e bella stagione.

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *