Come si avvia un’impresa artigiana: gli adempimenti necessari

impresa artigiana

Secondo la Legge quadro per l’artigianato (l.n. 443/1985), artigiano è chi “esercita personalmente, professionalmente e in qualità di titolare l’impresa artigiana, assumendone la piena responsabilità con tutti gli oneri e i rischi attinenti alla sua direzione e gestione e svolgendo in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo”.

L’artigiano, secondo il legislatore, non può cioè limitarsi a gestire l’impresa ma deve esserne il motore, la parte prevalente nel processo produttivo. L’attività artigiana può avere come oggetto la realizzazione di beni, anche semilavorati e la prestazione di servizi, per un prodotto o servizio finale che deve essere però sempre frutto dell’intervento manuale, dell’inventiva e/o delle direttive dell’artigiano.

L’impresa artigiana

L’impresa artigiana è per la legge quella esercitata dall’imprenditore artigiano e deve avere come scopo prevalente lo svolgimento di un’attività di produzione di beni anche semilavorati o la prestazione di servizi (a esclusione delle attività agricole, commerciali, di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande) salvo il caso in cui siano solamente strumentali e accessorie all’esercizio dell’impresa.

Nell’impresa artigiana il lavoro deve essere prevalente sul capitale e l’imprenditore artigiano può essere il titolare di una sola impresa artigiana. Ma come si avvia un’attività artigiana, quali sono i primi passi da compiere dal punto di vista burocratico?

Avvio dell’attività e variazioni più semplici con ComUnica

Le imprese artigiane hanno dei limiti dimensionali cui attenersi, diversi a seconda del settore in cui operano, ma sono accomunate a tutte le altre imprese dalla procedura di Comunicazione Unica (ComUnica).

ComUnica è necessaria per ottenere il n. di partita IVA dall’Agenzia delle Entrate, va presentata all’Albo imprese artigiane e permette di ottemperare sia agli adempimenti amministrativi previsti dal Registro delle imprese sia a quelli assicurativi, previdenziali e assistenziali previsti dagli appositi enti pubblici. Questo significa anche che con ComUnica l’imprenditore artigiano ottiene l’iscrizione alla Gestione Artigiani Inps.

Entro 30 giorni dall’inizio dell’attività artigiana va presentata la domanda di iscrizione all’Albo imprese artigiane. Iscrivendosi all’Albo imprese artigiane, non si perde l’iscrizione nel Registro delle Imprese. La Comunicazione Unica (istituita ad aprile 2010 per semplificare le procedure in materia) è obbligatoria per le imprese individuali, le imprese familiari, le società di persone (SAS e SNC) e le società di capitali (SRL unipersonali e pluripersonali).

Per le regioni che hanno recepito la procedura informatica ComUnica, le imprese artigiane sono obbligate a usare questo strumento. La Comunicazione Unica va presentata online o su supporto informatico presso la Camera di Commercio di riferimento sia per l’avvio dell’attività d’impresa sia per le successive variazioni o cancellazioni.

2 risposte a “Come si avvia un’impresa artigiana: gli adempimenti necessari

  1. Non avrei la minima intenzione di fare impresa in Italia…al massimo un istituto di credito. Altro proprio non lo farei MAI in questo paese. E’ per questo che da decenni cerco di espatriare…prima un giretto al tribunale dei diritti dell’uomo…e poi, certo di essere libero di acquisire il mio diritto ad essere un uomo, persona, individuo… un impresa adatta al territorio, al mercato, ed alle mie poche doti..mentali. Parenti permettendo, si intende…
    Sempre che nel frattempo qualche top team di Serie A non mi chiami a dirigere gli allenamenti per un quinquennio della propria squadra, o che gli Agnelli decidano di destinare me al comando della FCA…ma ne dubito…quindi dovendo essere concreti…sino a quando ho, avrò fiato proverò a lasciare questo bellissimo paese di giustizia e verità

  2. dovreste aggiungere che per svolgere determinate attività ci vogliono dei requisiti, eventualmente specificarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *