Curcuma, la pianta che aiuta a curare mille disturbi

Curcuma - Pianta curativa - Usi e benefici

La curcuma è una spezia considerata curativa, perché aiuta a risolvere moltissimi disturbi. Fa parte della famiglia delle zingiberaceae, che è la stessa dello zenzero ed è associata anche allo zafferano per il colore molto simile, tanto da essere chiamata “zafferano delle indie”.

La sua origine è da rintracciare proprio nell’Asia sub-orientale, mentre il suo utilizzo è cominciato intorno al 600 a.C., grazie agli Assiri che ne hanno intuito le sue virtù.

Trova impiego in cucina in una grande quantità di ricette e le sue radici vengono usate anche per il curry. È utilissima per condire verdure e carne, si può usare anche con lo yogurt per creare deliziose salsine, inoltre è un ingrediente del dahl di lenticchie.

Perché fa bene utilizzare la curcuma in cucina? Perché ha moltissime virtù che le consentono di avere effetti positivi sulla salute. Essa ha infatti proprietà epatoprotettive, antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche, antiallergiche, antispastiche, immunostimolanti, tutte confermate da studi scientifici.

Inoltre aiuta la digestione, perciò è consigliatissima a chi è alle prese con una cattiva o lenta digestione, soprattutto se viene associato con altri ingredienti come cardo mariano o carciofo.

La curcuma è un’ottima alleata contro l’invecchiamento perché svolge un’azione antiossidante sui radicali liberi, che provocano danni ossidativi a diversi organi, inclusa la retina.

Altri disturbi contro cui la curcuma è molto efficace sono i dolori articolari, soprattutto se associata all’artiglio del diavolo, e problemi oftalmici come uvette o cataratta.

Per migliorare la digestione, depurare il fegato e rafforzare il sistema immunitario, possono bastare uno o due cucchiaini di curcuma al giorno, che possono essere usati come ingredienti a pranzo o a cena o per uno spuntino.

3 risposte a “Curcuma, la pianta che aiuta a curare mille disturbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *