Ipertensione, i migliori alimenti per combatterla

La salute del nostro apparato cardiocircolatorio è fondamentale per il nostro benessere: le malattie cardiovascolari infatti, tra cui rientra anche l’ipertensione, possono essere molto pericolose.

La pressione alta, che si verifica quando la pressione sistolica (ovvero la massima) è maggiore o uguale a 140 e la diastolica (la minima) è maggiore o uguale a 90, è la prima causa di morte nel mondo. Per questo motivo nel caso in cui si soffra di questa patologia, bisogna assolutamente prestare attenzione al proprio stile di vita, e ovviamente anche all’alimentazione.

Tra le raccomandazioni più note c’è sicuramente la riduzione del sale, quello usato come condimento (che si può sostituire con le spezie) e quello presente in alcune tipologie di cibi come gli insaccati, gli alimenti sotto sale, le carni salate e affumicate, la frutta secca, i formaggi stagionati. Ma ci sono anche alcuni cibi che, insieme ai farmaci adeguati che devono essere prescritti dal medico, possono essere d’aiuto per combattere questo disturbo, andiamoli a scoprire.

Dato che il sale contiene iodio, un sale minerale molto prezioso per la nostra salute, per raggiungere il fabbisogno giornaliero basta introdurlo con tre porzioni al giorno di verdura, che si può mangiare sia cruda che cotta al vapore o lessata (ad esempio si possono consumare carciofi e spinaci, che hanno un alto contenuto di potassio, un sale minerale che può agire sui valori della pressione). 

Anche la frutta non deve mancare nella dieta di chi soffre di ipertensione ma bisogna evitare quella troppo zuccherina (es. uva, fichi). Via libera invece ai kiwi, che sono ricchissimi di magnesio e vitamina C.

Per quanto riguarda i carboidrati invece l’ideale è mangiare riso, pane (senza sale) e pasta integrale, perché apportano un maggiore quantitativo di fibre, magari in abbinamento con i legumi, che contengono proteine vegetali, per un gustoso piatto unico.

Completano la dieta anti-ipertensione il pesce, perchè contiene acidi grassi omega 3, la carne bianca (pollame, coniglio) e latte e latticini (yogurt e formaggi freschi), per l’apporto di potassio e calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *