Come igienizzare poltrone e divani con prodotti artigianali

Primavera, tempo di grandi pulizie domestiche. Tra quelle spesso considerate più impegnative c’è l’igienizzazione delle tappezzerie, che rivestono pareti, mobili, divani e poltrone. In particolare la pulizia di divani e poltrone in tessuto andrebbe fatta almeno un paio di volte l’anno.

Ma come igienizzare poltrone e divani non sfoderabili senza fare troppa fatica e con prodotti naturali? Dipende innanzitutto dal tipo di tappezzeria da pulire.

Igienizzare poltrone e divani: cosa ci serve e come si fa

Per igienizzare poltrone e divani in stoffa o in tessuto possiamo servirci di prodotti naturali che tutti abbiamo già in casa, dall’alto potere pulente e disinfettante. Ad esempio possiamo creare un detergente a base di bicarbonato e succo di limone. In un paio di litri di acqua tiepida mettiamo due cucchiaiate di bicarbonato di sodio per uso alimentare e un bicchiere di succo di limone.

Quindi passeremo la soluzione igienizzante così creata su macchie, aloni o sull’intera superficie del divano o poltrona da pulire servendoci di un panno morbido in cotone o in microfibra. Il potere disincrostante e disinfettante del bicarbonato e quello antisettico del limone faranno fuori batteri, acari e lo tutto lo sporco incrostato.

Tra gli altri ingredienti di cucina dal noto potere pulente anche l’aceto bianco: versiamo circa mezzo bicchiere di aceto in un litro di acqua per poi passare la soluzione su tutta la superficie da pulire con un panno imbevuto e ben strizzato. A operazione completata facciamo arieggiare per 2-3 ore et voilà il divano o la poltrona sono puliti e disinfettanti.

Per divani e poltrone in pelle è invece ottimo ad esempio il sapone di Marsiglia mentre per divani e poltrone in ecopelle possiamo disperdere sulla superficie da igienizzare della polvere di bicarbonato facendola agire per un 15-20 minuti e poi rimuoverla con un panno leggermente umido o con l’aspirapolvere.

Per completare l’igienizzazione di poltrone e divani in ecopelle, per renderli lucidi come se fossero nuovi, si può usare una soluzione specifica, miscelando un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, un paio di cucchiai di olio di lino e uno di aceto bianco, da passare sulle superfici già pulite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *