Quali sono i cibi più ricchi della preziosa vitamina D?

La vitamina D, che viene sintetizzata dal nostro organismo grazie all’azione dei raggi del sole, è fondamentale per il benessere e la salute delle nostre ossa: il suo compito è regolare il metabolismo del calcio, oltre a mantenere sotto controllo i livelli di questo sale minerale e del fosforo nel sangue.

Come le vitamine A, E e K, anche la D è una vitamina liposolubile, e il nostro fabbisogno giornaliero si aggira sulle 400 unità al giorno ovvero 10-15 microgrammi per un individuo adulto (bastano 15 minuti al giorno di esposizione solare per sintetizzarne a sufficienza).

Solitamente la vitamina D viene accumulata nel fegato,e  il nostro corpo la rilascia solo al bisogno, ma se i livelli sono particolarmente bassi si può andare incontro a fragilità ossea, osteoporosi, rachitismo nei bambini, oltre a dolori a muscoli e ossa. La carenza di vitamina D può favorire anche l’insorgenza di carie ai denti: per tutti questi motivi, soprattutto in presenza di particolari condizioni (ad esempio durante la gravidanza e l’allattamento) e durante i mesi freddi, è importante integrarla anche con l’alimentazione.

Vitamina D, quali sono gli alimenti migliori?

Non sono moltissimi gli alimenti che contengono quantità elevate di vitamina D, ma ce ne sono alcuni che ne sono particolarmente ricchi ovvero:

  • Funghi: i funghi (soprattutto i porcini) sono la fonte vegetale più ricca in assoluto, meglio ancora se secchi. Contengono circa 2 microgrammi di vitamina ogni 100 grammi.
  • Pesce: sono da preferire i pesci grassi come aringa, tonno e salmone (anche in scatola) e le sardine.
  • Olio di fegato di merluzzo: è un alimento che in passato veniva dato regolarmente ai bambini. E’ un olio molto nutriente, che oltre alla vitamina D contiene anche vitamina A e acidi grassi. Non ha un sapore particolarmente gradevole, per questo lo si può assumere più facilmente sotto forma di capsule.
  • Uova: il tuorlo dell’uovo è noto per essere particolarmente ricco di nutrienti. Contiene infatti numerosi sali minerali tra cui proprio il calcio, oltre a proteine e vitamine.
  • Uova di pesce: sia le uova di salmone che il caviale contengono elevate quantità di vitamina D, quasi 6 microgrammi ogni 100 grammi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *