Semi di sesamo: grandi amici del cuore!

Il sesamo è una pianta erbacea (Sesamum indicu L.) originaria dell’India e dell’Africa appartenente alla famiglia delle Pedaliacee. I semi di sesamo sono largamente usati nell’alimentazione umana per insaporire vari piatti. Tra i maggiori produttori globali ci sono la Cina, l’India e la Birmania.

Valori nutrizionali dei semi di sesamo e proprietà 

I semi di sesamo sono molto energizzanti e calorici (circa 600 Kcal ogni 100 grammi) ma ne bastano davvero pochi per dare gusto a una pietanza. Ricchi di minerali, contengono antiossidanti, proteine vegetali e carboidrati. Grazie ai loro nutrienti e principi attivi sono in grado di aiutare contro l’osteoporosi e le malattie cardiocircolatorie, ma non solo.

In particolare i semi di sesamo sono ricchi di calcio, oltre a contenere apprezzabilissime quantità di fosforo e ancora ferro, magnesio, manganese, selenio e zinco. Inoltre contengono una buona percentuale di fibre (quasi 12 grammi ogni 100 di prodotto), grassi soprattutto insaturi, acido folico, importantissimo in gravidanza, e vitamine del gruppo B.

Tra i principi attivi acido oleico e acido linoleico che aiutano e tenere a bada i livelli di colesterolo nel sangue perché fanno aumentare il colesterolo HDL, quello buono, e riducono la concentrazione di quello cattivo, LDL. Per questo i semi di sesamo sono amici del cuore e della salute cardiovascolare. I lignani contenuti in questi semi contribuiscono pure a tenere sotto controllo la pressione arteriosa. I semi di sesamo rappresentano poi un un valido aiuto sia per il benessere del fegato che dell’apparato gastrointestinale.

Sesamo in cucina

I semi del sesamo sono usati per insaporire e decorare pane, focacce e altri prodotti da forno, come ingrediente per insalate o da aggiungere a salse e panature. Ideali per preparare ricchi muesli insieme ad altri semi oleosi, i semi di sesamo vengono usati soprattutto in Oriente come condimento per il riso,  ma anche per minestre e zuppe. Con i semi di sesamo si preparano anche la giurgiulena, dolce natalizio tradizionale di Sicilia e Calabria, e il tahin, una salsa tipica turca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *