Capelli colorati: la beauty routine per evitare secchezza e doppie punte

I capelli colorati sono difficili da gestire, soprattutto nel caso in cui si utilizzino tinture che contengono sostanze chimiche ed è così per la grandissima maggioranza delle tinture utilizzate nei saloni di bellezza, anche quelli che vi dicono che stanno utilizzando “tinture naturali”. Le conseguenze si vedono abbastanza presto: la tintura si “scarica” abbastanza rapidamente, ossia il colore tende a cambiare lavaggio dopo lavaggio e i capelli diventano più secchi.

Per i capelli già secchi di natura o per quelli tendenti al crespo i risultati possono essere devastanti e portare presto all’insorgere di doppie punte. In ogni caso, qualunque tipo di capelli abbiate, se cominciate a tingerli è bene prestare una maggiore intenzione alla vostra beauty routine e scegliere con cura i prodotti da utilizzare oltre a modificare alcune abitudini.

Capelli colorati: spazzole e pettini giusti

Prima di tutto, cercate di usare il phon il meno possibile e sempre a debita distanza dai capelli. L’ideale sarebbe asciugarli all’aria (d’estate è possibile, d’inverno meno) oppure lasciare che almeno le punte di asciughino senza phon. Inoltre è assolutamente vietato usare spazzole e pettini di plastica, che hanno un effetto elettrostatico, optando invece per quelli in legno e in fibre naturali, come le spazzole e i pettini di Pier Mario Montalbano.

Shampoo e balsamo per capelli colorati

Lo shampoo e il balsamo devono essere scelti prestando molta cura alla lettura dell’etichetta ed evitando quelli che contengono siliconi e parabeni. Il consiglio è di optare per prodotti eco-mio, di fattura artigianale, con ingredienti naturali. Tra gli shampoo consigliati per i capello colorati troviamo quello ristrutturante con bava di lumaca di Lumaga Life di Genna Piera, quello ultradelicato all’olio di oliva e olio essenziale di limone, perfetto per chi ha anche il problema della forfora, prodotto da Alia Skin Care, e lo shampoo al latte d’asina dell’Azienda Agricola Agrilife, particolarmente consigliato a chi deve lavare i capelli ogni giorno.

Maschera e olio per capelli colorati

Per i capelli colorati, però, shampoo e balsamo nella maggior parte dei casi non bastano. Almeno ogni due settimane (ma nei casi più “gravi” anche due volte a settimana) è bene applicare una maschera come quella al cocco di Bioteko o quella all’olio di Argan di Oro di Argan – Cosmesi Bionaturale, entrambe in grado di penetrare nel capello riparandolo e ridando vitalità ai capelli spenti e rovinati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *