Eritema solare: come prevenirlo e curarlo

Eritema-solare

L’eritema solare è il più diffuso tra gli eritemi, soprattutto d’estate, quando si resta esposti al sole per molte ore consecutive e non si rinnova la protezione solare. Soprattutto al mare, infatti, capita di dimenticarsi di rimettere la crema dopo il primo bagno e, poiché il corpo bagnato non averte troppo il calore, non si fa caso al fatto che, invece, il sole batte forte e sta bruciando la pelle. Le conseguenze si pagano dopo, quando l’eritema comincia a farsi vedere e sentire.

Gli effetti sono: rossore, prurito, senso di bruciore che diventa vero e proprio dolore, anche molto forte, tanto da non riuscire a stare appoggiati sulla parte del corpo su cui è comparso l’eritema. Inoltre si possono creare delle bolle e, entro poco tempo, anche una desquamazione.

Eritema solare: come prevenirlo

L’eritema solare è una vera e propria ustione della pelle, solitamente di primo grado, ma può addirittura diventare di secondo grado. Per questo va assolutamente evitato. È indispensabile proteggere la pelle quando ci si espone al sole con un prodotto solare adatto al nostro fototipo. Per i bambini la protezione deve essere sempre 50+ e lo stesso vale per chi ha la pelle molto chiara.

Ci sono prodotti molto pratici da usare anche per applicazioni ripetute in spiaggia, particolarmente consigliati il latte solare alla carota o la crema solare al pino mugo, mentre per i bambini ci sono creme per viso e corpo pensate apposta per loro con olio di Argan e beta carotene.

Eritema solare: come curarlo

L’eritema solare solitamente compare dopo un’esposizione a raggi UVB senza protezione tra le sei e le dodici ore e dipende anche dal momento della giornata in cui ci si espone, nelle ore centrali, quando il sole è molto forte, in poche ore le conseguenze possono essere già abbastanza fastidiose. Insomma, può capitare che, nonostante tutta la buona volontà nel proteggersi, capiti di restare esposti senza protezione, perché ci ritroviamo al sole senza averlo preventivato o perché, stando al mare, ci dimentichiamo di rinnovare l’applicazione solare.

Che fare, allora, se ormai il guaio è fatto e l’eritema solare è comparso? Premesso che nei casi gravi occorre rivolgersi al medico, possibilmente un dermatologo, perché potrebbe essere necessario un farmaco, si deve subito correre ai ripari con una crema lenitiva. Gli ingredienti più consigliati in questo caso sono tutti naturali naturali: la camomilla, la calendula e il burro di karitè.

Torna sicuramente utile una crema lenitiva ripristinante viso e corpo a base di estratto di camomilla, lavanda e lichene islandico, ottima anche dopo la depilazione. Si può massaggiare fino a completo assorbimento o fare un impacco sulle parti arrossate. Ottima anche la crema alla calendula, enagra e latte d’asina, con azione emolliente e lenitiva. Altamente consigliate anche le creme corpo a base di latte d’asina, burro di karitè, aloe vera, olio di mandorle dolci, olio d’oliva e olio di jojoba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *