Cereali antichi, il Teff: caratteristiche, proprietà e usi in cucina

Il teff è un antico cereale, come l’amaranto e la spelta, molto energetico e privo di glutine che è originario dell’Africa e in particolare dell’Etiopia e dell’Eritrea. Praticamente sconosciuto in Occidente fino a poco tempo fa, negli ultimi anni se stanno apprezzando le numerose qualità anche in questa parte del globo. I semi del cereale teff sono molto piccoli sia alla versione rossa (scura) sia in quella chiara, ritenuta più pregiata. In Africa, soprattutto del Nord, il teff viene impiegato per fare un tipo di pane ricco di proteine che si chiama injera (nella foto in alto).

Valori nutrizionali e proprietà del teff

Il cereale teff è ricco di nutrienti. Abbonda di proteine vegetali, di minerali come il calcio e di amminoacidi essenziali come la lisina. 100 grammi di teff contengono circa 14 grammi di proteine. Senza contare che questo cereale è un toccasana anche per l’attività intestinale dato l’elevato contenuto di fibre: i semi sono così minuti che non è possibile separare il germe dalla buccia.

Le proprietà nutrizionali del cereale teff fanno sì che sia indicato per chi ha problemi di diabete, grazie al basso indice glicemico (gli amidi complessi che contiene vengono assorbiti lentamente dal nostro corpo) ma anche per chi vuole tenere a bada il proprio peso. Inoltre il cereale teff contiene buone percentuali di niacina e vitamina B6.

Tra gli altri minerali contenuti manganese, ferro, magnesio, fosforo e rame. Facilmente digeribile  e dall’alto potere saziante il teff aiuta a controllare lo stimolo della fame, a regolare i livelli di zucchero nel sangue e a prevenire le irritazioni del colon. Tra le altre proprietà del teff quelle antiossidanti.

Il cereale teff in cucina

Il sapore del teff ricorda quello della noce, più dolce nella versione bianca, dal gusto più forte, accentuato, nella versione scura. Nella cucina occidentale viene usato come addensante: i granelli e la farina di teff, specie quella ricavata dalla varietà bianca, sono usati anche per fare diversi prodotti da forno. Da provare i granelli cotti in abbinamento a legumi come ceci e fagioli per un vero pieno di energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *