Aceto di mele, i benefici per la salute e la bellezza

Forse non tutti sanno che l’aceto di mele, che si ottiene dalla fermentazione del sidro di mele o del mosto, è sì un condimento molto apprezzato in cucina (grazie al suo intenso sapore aromatico) ma può vantare numerose proprietà benefiche per la salute e per la bellezza.

Aceto di mele benefici per la salute

L’aceto di mele contiene numerose vitamine e sali minerali, tra cui calcio – utile per il benessere delle ossa ma anche dell’apparato cardiovascolare -, fosforo, magnesio, ferro e potassio, molto importante per la buona salute dell’organismo.

Al suo interno è presente poi l’acido acetico, che può aiutare a regolare il livello di zuccheri nel sangue e abbassare la pressione. Inoltre fornisce poche calorie e può essere consumato senza problemi dalle persone che stanno seguendo un regime alimentare ipocalorico, anche perché migliora la digestione (è utile se si soffre di iperacidità gastrica) e favorisce il senso di sazietà.

L’aceto di mele può infine avere un’azione antibatterica e antinfiammatoria, ideale per contrastare le malattie da raffreddamento e i disturbi del cavo orale: ad esempio, in caso mal di gola o problemi alle gengive, si può usare – diluito – per fare degli sciaqui.

Aceto di mele benefici per la bellezza

Anche i nostri capelli possono beneficiare delle proprietà dell’aceto di mele: per renderli più belli e lucidi, per combattere la forfora e per riequilibrare il ph della cute, possiamo versarne un cucchiaio in un litro d’acqua, da utilizzare per il risciacquo finale dopo aver applicato lo shampoo.

Oltre a questo l’aceto di mele può alleviare i disturbi legati alle malattie della pelle, e se le unghie di mani e piedi presentano micosi o sono deboli si può usare questo prodotto per preparare un pediluvio curativo o una maschera rinforzante.

Controindicazioni d’uso dell’aceto di mele

Nonostante tutte queste proprietà ci sono alcune tipologie di persone che devono evitarne il consumo, o ridurlo fortemente: un consumo eccessivo, anche se questo condimento non è acido quanto l’aceto di vino, può comunque rovinare lo smalto dei denti e provocare problemi all’apparato digerente.

Devono inoltre farne a meno le persone con il diabete, perché come già detto l’aceto di mele può modificare la quantità di zuccheri e di insulina nel sangue, e chi sta assumendo farmaci per il trattamento dell’ipertensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *