Come riconoscere il vero cibo biologico

cibo biologico

Cos’è il cibo biologico e come riconoscerlo? Un prodotto derivante da agricoltura bio è quel prodotto ottenuto secondo le norme dell’agricoltura biologica o importato da paesi terzi nel quadro del regime in vigore nell’Unione europea secondo i Regolamenti CE 834/07 e CE 889/08. Vediamo in dettaglio quali sono le caratteristiche di un vero prodotto biologico.

Cibo biologico: significato. Cosa dice la normativa

Innanzitutto per definirsi prodotto bio, questo deve essere completamente libero da OGM. Inoltre gli ingredienti non derivanti da attività agricola, come additivi e aromi, e i coadiuvanti tecnologici utilizzati devono rientrare fra quelli indicati nel Regolamento CE 889/08. E ancora, la materia prima biologica non deve essere stata miscelata con la stessa sostanza di tipo convenzionale.

Gli ingredienti del prodotto bio e il prodotto stesso non vengono sottoposti a trattamenti con ausiliari di fabbricazione e coadiuvanti tecnologici diversi da quelli permessi dal regolamento comunitario e non hanno subito trattamenti con radiazioni ionizzanti.

L’etichetta BIO

La certezza che ci troviamo di fronte a un prodotto proveniente da agricoltura biologica ci viene dall’etichetta. Da luglio 2010 è in vigore l’uso del logo europeo sulle etichette dei prodotti bio. Dall’etichetta si può risalire al ciclo produttivo tramite le informazioni sulla tracciabilità del prodotto: dalla provenienza all’ente certificatore fino al codice dell’azienda produttrice. Il codice dell’organismo di controllo è preceduto dalla dicitura: “Organismo di controllo autorizzato dal Mi.P.A.A.F.” (Ministero delle Politiche Agricole e Forestali).

Nell’etichetta ci sono anche le indicazioni necessarie su luogo e tipo di produzione e la dicitura BIO a seconda dei paesi può diventare ORG o EKO. Per il luogo di coltivazione dei prodotti sono previste invece tre diciture: Agricoltura Ue, Agricoltura non UE, per prodotti coltivati in paesi terzi, e Agricoltura Ue/non Ue, per prodotti coltivati in parte in Europa e in parte in paesi terzi.

Il cibo biologico: pro e contro

I cibi biologici sono coltivati e prodotti senza l’impiego di pesticidi, additivi e concimi chimici. Per questo motivo i prodotti biologici rispettano la stagionalità, i tempi della natura e cicli naturali dei terreni. Consumare prodotti biologici promuove la biodiversità locale ed è anche ecologico: oltre a far bene a se stessi si fa del bene anche all’ambiente. I cibi biologici hanno un più alto valore nutrizionale dei prodotti da agricoltura tradizionale ma sono decisamente più costosi, quindi a più alta redditività per gli agricoltori. Tra gli svantaggi del bio, appunto i prezzi più alti dei prodotti finiti, influenzati anche dai bassi rendimenti dei raccolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *