Menopausa, i trucchi per rimanere in forma

La menopausa è un periodo molto delicato nella vita di una donna, perché comporta instabilità emotiva e anche trasformazioni che riguardano il suo corpo. Uno dei rischi maggiori è quello dell’aumento di peso. Sia chiaro, che le forme diventino più “morbide” è normalissimo, ma l’importante è restare entro certi limiti.

In particolare è fondamentale tenere sotto controllo il girovita che non deve superare gli 88 cm di circonferenza. Al di sopra di questa misura, infatti, sono più alti i rischi di incorrere in ipertensione, ditate e malattie cardiocircolatorie. È, dunque, un problema relativo più alla salute che a un fatto estetico.

Prima di tutto, soprattutto nel caso in cui si faccia una vita sedentaria, è importante fare un po’ di attività fisica. Se si hanno troppi impegni si può anche ricorrere ad accorgimenti come prendere le scale al posto dell’ascensore e parcheggiare lontano per fare lunghi tratti a piedi e uscire a piedi o in bicicletta tutte le volte che è possibile, per esempio per fare la spesa in negozi non troppo lontani da casa.

L’ideale, però, è riuscire a ritagliarsi il tempo per un po’ di fitwalking, ossia una camminata veloce di una quarantina di minuti tre o quattro volte alla settimana. Aiuterà ad aumentare il metabolismo e dà un aiuto, oltre che a non aumentare di peso, anche ad avere benefici contro il diabete e l’ipercolesterolemia.

Un problema che si verifica in molte donne è la mancanza di energie, che può essere un ostacolo alla pratica dell’attività fisica e può far preferire di gran lunga l’impiego del tempo libero in passatempi che non richiedono alcuno sforzo al nostro organismo (come leggere o guarda la tv). Invece, poiché è importantissimo muoversi, quelle energie occorre trovarle. Come? Attraverso l’alimentazione, prima di tutto, ma anche con l’aiuto di integratori, in particolare quelli al ginseng.

Tra gli alimenti che non possono mancare nella dieta di una donna in menopausa e che aiutano sia a tenere a bada il girovita, sia a trovare più energia, troviamo:

– i legumi, che forniscono proteine, aiutano a tenere basso il colesterolo e sono ricchi di isoflavoni, degli estrogeni naturali. L’ideale è mangiarli almeno tre volte a settimana, possibilmente accompagnati da cereali. Particolarmente consigliati lenticchie, ceci, fagioli, soia e piselli;

– la frutta secca, che è ricca di sali minerali, in particolare calcio e magnesio, e di acidi grassi Omega 3. Mandorle, noci, pinoli e nocciole sono buone fonti di proteine e aiutano ad abbassare il colesterolo. Ne basta una manciata al giorno;

– pesce, in particolare quello azzurro, che contiene lo iodio, che stimola la tiroide e dunque migliora il metabolismo, inoltre è ricco di Omega 3 e anche di vitamina D, che spesso è necessario integrare in menopausa per prevenire o comunque affrontare l’osteoporosi;

– verdure amare, che sono un validissimo aiuto per il fegato per eliminare le tossine in accesso che, a causa dell’assenza delle mestruazioni, si accumulano di più. Carciofi, radicchio e tarassaco sono consigliati sia cotti sia crudi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *