I fitosteroli contro il colesterolo: in quali alimenti trovarli

Diversi studi affermano che i fitosteroli contro il colesterolo possono essere un validissimo aiuto. Si tratta di molecole che si trovano solo nelle piante, quindi hanno necessariamente origine vegetale, ma hanno una struttura simile a quella del colesterolo, che è un lipide di origine animale. Proprio grazie a questa caretteristica, i fitosteroli (o steroli vegetali) svolgono un’azione ipocolesterolemizzante, ossia vengono assorbiti a livello intestinale solo in minima parte e quindi aiutano a ridurre l’assorbimento del colesterolo cattivo nel sangue.

Sia chiaro che i fitosteroli non possono sostituirsi ai farmaci nei casi gravi, ma sono indispensabili nella dieta per prevenire o limitare il colesterolo nel sangue. Una dieta sana ed equilibrata contiene dunque alimenti ricchi di fitosteroli, che non hanno particolari controindicazioni se non in rarissimi casi, ossia in chi è affetto da una patologia genetica che si chiama sitosterolemia familiare.

Ricordiamo che il colesterolo alto è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari che, nel mondo industrializzato, sono la prima causa di morte. Per questo è bene abituarsi fin da bambini a un’alimentazione sana, che preveda necessariamente la presenza nella dieta quotidiana di molti alimenti ricchi di fitosteroli. Solitamente se ne assumono tra i 150 e i 450 mg al giorno, a seconda delle abitudini alimentari, ma nelle diete vegetariane questo valore sale fino a 700 mg al giorno o addirittura di più. Esistono anche degli alimenti arricchiti di fitosteroli, di solito sotto forma di yogurt da bere. Ma vediamo quali sono i cibi che naturalmente contengono fitosteroli.

Cibi ricchi di fitosteroli contro il colesterolo

Fitosteroli nei pistacchi

I pistacchi che trovate su Artimondo sono consigliatissimi come spuntino

I fitosteroli, come abbiamo detto, sono esclusivamente di origine vegetale, quindi si trovano nella frutta e verdura. In particolare sono presenti nei frutti a guscio come noci, nocciole, mandorle e pistacchi, nella frutta fresca, in verdure come broccoli, verze e cavoletti di Bruxelles. Consigliatissimi sono cereali e legumi, di cui trovate una ricca selezione nello shop di Artimondo.

I fitosteroli si trovano in alte concentrazioni in oli non raffinati come olio di riso, olio di semi di mais e olio di colza. In generale possiamo dire che la dieta mediterranea garantisce il giusto apporto di sterili vegetali ed è una delle migliori da seguire per prevenire il colesterolo cattivo.

È consigliato sostituire gli snack tra un pasto e l’altro con delle frutta secca, che, oltre a essere ricca di fitosteroli e ad avere molte proprietà benefiche per il nostro organismo, dà un senso di sazietà e dunque è indicata anche a chi sta cercando di dimagrire e dunque segue una dieta ipocalorica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *