Soluzioni pratiche per arredare il corridoio

Corridoio arredo

Il corridoio non deve essere inteso solo come una parte della casa che serve a collegare le stanze o a separare diverse aree dell’appartamento, è a tutti gli effetti uno spazio architettonico e come tale va trattato. Spesso è addirittura il primo luogo che gli ospiti vedono quando entrano in casa, per questo deve essere arredato e decorato come tutte le altre stanze, anzi, forse anche con maggiore cura.

Se nel corridoio si accede già dall’ingresso, è bene porre all’entrata complementi d’arredo utili come appendiabiti, portaombrelli e, se c’è lo spazio sufficiente, anche una consolle su cui appoggiare gli oggetti che è bene che siano sempre a portata di mano prima di uscire o appena si entra in casa. Continua a leggere

Arance italiane, un aiuto dal Ministero delle Politiche Agricole

Non c’è simbolo più rappresentativo del nostro Paese: parliamo delle arance, insieme ai limoni emblema della mediterraneità riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Già perché l’ltalia ogni anno ne produce più di 3 milioni di tonnellate (siamo al secondo posto tra i produttori europei dopo la Spagna), divise tra numerose varietà come Tarocco, SanguinelloMoro, Washington Navel e la più coltivata, la Navelina. 

Ogni anno a testa ne mangiamo circa 15 kg, sia sotto forma di frutto fresco che di spremuta, anche perché le virtù di questo agrume, che è di stagione nel periodo autunnale e invernale, sono note da sempre: non a caso, grazie al loro alto contenuto di vitamine e sali minerali, Coldiretti consiglia le arance nella sua dieta per prevenire l’influenza stagionale (o almeno, provarci) .

Purtroppo però il settore agrumicolo italiano non naviga in acque tranquille.

Continua a leggere

Sgrassatori universali ecobio per una casa naturalmente pulita e profumata

grassatori universali naturali

Uno sgrassatore universale naturale in grado di pulire a fondo tutte le superfici di casa. Un unico prodotto – per il piano cottura, le piastrelle, il water e cosi via – che ci faccia risparmiare fatica e denaro. Un sogno? Nient’affatto, se scegliamo uno sgrassatore ecologico a base di tensioattivi vegetali efficaci nel rimuovere il grasso e l’unto, anche quello più ostinato, dalla cucina al bagno.

Uno sgrassatore da poter usare con frequenza e in tutta tranquillità, senza preoccuparci di rovinare le superfici più delicate a causa dell’utilizzo prolungato di prodotti chimici aggressivi. Se volete fare un balzo di qualità nelle pulizie domestiche, nel pieno rispetto non solo dell’ambiente ma anche degli ambienti di casa, gli sgrassatori universali naturali prodotti in modo artigianale rappresentano la soluzione ai vostri problemi.

Continua a leggere

Perché scegliere i cosmetici ecobio per la beauty routine quotidiana

Per mantenerla sana, elastica e idratata a lungo ma anche per combattere secchezza e segni dell’invecchiamento, la nostra pelle ha bisogno ogni giorno di cure costanti. Per questo motivo quando si scelgono i cosmetici (dai detergenti come shampoo, docciaschiuma e sapone alle creme idratanti, per viso, mani e corpo, ma anche make up e scrub) bisogna prestare grande attenzione: questi prodotti infatti, che fanno parte della nostra beauty routine quotidiana, entrano più volte in contatto con l’epidermide e, se non sono di buona qualità, possono scatenare infiammazioni, dermatiti e persino allergie.

Alla luce di questo: quali sono gli aspetti principali da prendere in considerazione nella scelta dei cosmetici?

Continua a leggere

Ogni oggetto artigianale ha il suo giusto prezzo

Il prezzo è a tutti i livelli l’elemento decisivo di un acquisto. La produzione artigianale insegna che l’equazione “prezzo basso uguale ad affare” è profondamente sbagliata. Quello che un consumatore deve imparare a cercare non è il prezzo più basso, ma quello più conveniente, quello che raffrontato alla qualità esprime il rapporto migliore: in un’espressione il giusto prezzo.

Si tratta di uno sforzo intellettivo, che purtroppo la filosofia dominante nel commercio di oggi rende molto difficile, quando siamo di fronte a un oggetto da comprare. La pubblicità è quasi sempre improntata al risparmio, allo sconto favoloso, ai saldi permanenti. Al di là che operazioni di questo tipo certe volte sono addirittura illegali, è evidente che dietro un prezzo sempre stracciato si cela o un deficit qualitativo o lo sfruttamento dei lavoratori. Continua a leggere

Tessuti anallergici: il cotone è imbattibile

Tessuti anallergici - Cotone

Il cotone è il tessuto più usato al mondo perché è quello che riesce a sopportare trattamenti ad alte temperature e assicura una massima igiene. Da un punto di vista puramente tecnico, esso è uguale sul diritto e sul rovescio perché la sua superficie è realizzata con un’armatura base molto semplice, costituita da un minimo intreccio dei fili di ordito e trama. Ha un aspetto opaco a causa dell’uso di fibre di cellulosa che sono contenute nella capsula che racchiude il seme della pianta.

È usato fin dall’antichità: era conosciuto nella valle del fiume Indo e tra gli Aztechi e veniva definito “oro bianco” in un documento egizio risalente ai tempi di Nabucodonosor. In Europa è stato introdotto dagli Arabi e infatti il nome deriva proprio dalla parola araba “katun”. Fin dal 1600 furono avviate intense colture in Louisiana, poi nel periodo della Rivoluzione Industriale ha avuto un ruolo importante perché i processi di produzione venivano meccanizzati proprio per la produzione di tessuti in cotone.
Continua a leggere

Bambù: il legno ecosostenibile a “ciclo chiuso”

Tra i materiali da costruzione il legno è il più intrinsecamente legato all’evoluzione dell’uomo. Le piante sono state sfruttate fin dalla preistoria per costruire strumenti per la caccia, per l’agricoltura e naturalmente per costruire ripari.

Anche oggi il legno è largamente usato in tutto il mondo e, quando inserito in un circolo virtuoso di sfruttamento e riforestazione, è certamente la scelta più ecologica tra le innumerevoli possibilità di scelta che la tecnologia moderna ci offre.

Tra le ulteriori tante varietà di materiali da costruzione vegetali, il bambù spicca per la sua anima “più green” rispetto ad altri tipi di legno. Continua a leggere

Microimprenditoria giovanile: largo all’artigiano!

imprenditoria giovanile

Italia paese di santi, poeti, navigatori, sognatori… micro, piccole e medie imprese! Un radicato tessuto economico-produttivo che, si dice spesso, rappresenta la parte più vitale e dinamica dello Stivale.

Realtà che spesso con poche risorse e mezzi – ma con tanta passione, competenza, qualità e professionalità – mettono sul mercato beni che non vogliono e non possono competere con quelli della grande produzione industriale ma che piuttosto vogliono esserne l’alternativa: prodotti di nicchia, ricercati e di qualità, eccellenze settoriali garantite e certificate per materie prime impiegate e tecniche di lavorazione.

Continua a leggere

La farina più buona è la meno raffinata

L’obesità è uno dei problemi sanitari più diffusi e allarmanti del mondo. Essere sovrappeso non è soltanto un problema di taglia dei vestiti! Le complicazioni che accompagnano l’essere “over size” sono tante e gravi: dalle malattie vascolari a quelle cardiache, fino al diabete.

Spesso l’assunzione smodata di zuccheri è alla base di questi disturbi. Negli USA l’accanimento contro i cibi grassi, cominciato negli anni ’50, ha permesso la diffusione pervasiva delle bevande gassate, piene zeppe di zuccheri semplici, che solo negli ultimi anni campagne come quella voluta da Michelle Obama hanno parzialmente tolto dalle tavole statunitensi. Dalle nostre parti, dove la pasta la fa (giustamente) da padrona, è stata invece la sempre maggiore raffinazione delle farine a porre le basi per la crescita di una pericolosa serie di disturbi, primo tra tutti il diabete di tipo due. Continua a leggere

Spazzole artigianali per capelli forti e sani

Spazzole artigianali

Spesso ci si interroga su quali prodotti sia meglio utilizzare per risolvere i tanti problemi dei capelli, dalla caduta alle doppie punte fino ai capelli crespi, secchi o troppo grassi, ma si commette un errore banalissimo: si sbaglia spazzola. Sì perché essa si può rivelare ancor più importante dello shampoo e del balsamo, se non si sceglie quella più adatta ai propri capelli si rischia di rovinare gravemente i capelli e danneggiare anche il cuoio capelluto.

Proprio dalla salute del cuoio capelluto dipende la bellezza della chioma e dunque esso va massaggiato in modo da stimolare la circolazione sanguigna. Per farlo basta sapersi spazzolare, ovviamente con la spazzola perfetta per le proprie esigenze. Le spazzole artigianali sono senza dubbio le migliori in circolazione perché non sono fatte di plastica, un materiale che produce un fastidioso effetto a causa dell’elettricità statica. Sono invece realizzate con materiali come legno o corno e setole naturali. Continua a leggere