I migliori rimedi naturali per curare l’herpes labiale

L’herpes labialis è un’infezione provocata dal virus Herpes simplex che, specie nei periodi di stress psico-fisico, si presenta come una piccola lesione e/o con la formazione di bollicine ai bordi delle labbra. L’herpes labiale può essere più o meno pruriginoso e può portare un po’ di dolore al labbro ma nel giro di una settimana o poco più sparisce da solo. Se però non vediamo l’ora di eliminare quell’inestetismo sulle labbra possiamo contare su alcuni rimedi naturali in grado di velocizzare il tutto.

Continua a leggere

Il pizzo di Cantù, una tradizione tramandata di generazione in generazione

Il pizzo di Cantù è un merletto la cui origine risale tra le fine del 1300 e il 1400 e che viene realizzato intrecciando fili di filati come seta, lino o cotone. I fili vengono avvolti su dei fuselli e l’intreccio viene lavorato su una base di appoggio, ossia il tombolo, che consiste in un cuscino di forma cilindrica imbottito di crine. Il tombolo viene appoggiato su un cavalletto e, grazie a una asticella di legno, resta inclinato. In dialetto canturino il pizzo è detto “ul pizz”, i fuselli “i oss”, il tombolo “ul cusin”, il cavalletto “ul pundin” e l’asticella “la taparela”.

Continua a leggere

Antiche tradizioni lombarde: la lavorazione della seta a Como

In Lombardia l’arte della filatura e della tessitura si è fatta strada già nel 1300, per questo la produzione di seta ha subito trovato terreno fertile per il suo sviluppo. Un secolo dopo Ludovico Sforza, che affiancava il nipote Gian Galeazzo Maria Sforza prima di divenire egli stesso duca, introdusse la coltivazione del gelso nelle campagne lombarde, obbligando i contadini locali a impiegare i loro terreni proprio per la pianta, proveniente dalla Sicilia, considerata nutrimento essenziale per il baco da seta.

Ludovico Sforza, lo ricordiamo, era detto il Moro e sull’origine del suo soprannome ci sono diverse interpretazioni, una delle ipotesi più accreditate è che esso derivasse proprio da bombix mori, il nome latino del gelso, che in dialetto lombardo si dice murùn (morone).

Continua a leggere

Gli alimenti ideali per rinforzare le difese immunitarie

L’estate è ormai alle spalle (o quasi) e l’autunno insieme alle prime foglie che cadono porta con sé i primi malanni di stagione, come raffreddori e tosse per non parlare di influenza vera e propria.  C’è un modo per aiutarsi a prevenire i malanni autunnal-invernali? Come possiamo rafforzare le difese immunitarie facendo sì che il nostro corpo sia “attrezzato” per combattere batteri e virus?

Continua a leggere

I prodotti tipici più amati dai turisti stranieri in Italia nel 2018

L’Italia è un Paese molto amato dai turisti non solo per le bellezze del suo patrimonio artistico, unico al mondo, ma anche per la bontà dei suoi prodotti agroalimentari. Allora, in occasione delle vacanze estive che hanno, come sempre, portato milioni di visitatori stranieri in Italia, l’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co. ha realizzato una ricerca per capire quali sono i prodotti agroalimentari italiani preferiti dai turisti di altre nazioni.

La scelta è stata fatta tra oltre cinquemila prodotti agroalimentari tradizionali italiani (PAT), racconti in un apposito elenco che il ministero delle Politiche agricole ha redatto con la collaborazione delle Regioni.

Continua a leggere

Dentro i gioielli: la storia del ciondolo

Il ciondolo inteso come pendente o medaglia è un oggetto ornamentale di varia foggia, dimensione e materiale che in genere pende da un nastro oppure da una catenina.

Un po’ come era in uso per le insegne cavalleresche pendenti dall’occhiello dell’abito o dal collo di chi le portava: ricordiamo i ciondoli e livree romane, da quelle patrizie a quelle diplomatiche e plebee.

Continua a leggere

Greenwashing e falso ecobio, attenzione all’etichetta

Per greenwashing si intende una strategia di comunicazione adottata da alcune aziende che vogliono rendere la propria immagine “verde”, ossia attenta all’ambiente e alla sostenibilità ambientale. Per questo è come se si facessero un “lavaggio nel verde”, come se si “tingessero di verde”, ma appunto, è una questione puramente di immagine e non di sostanza. Anzi, nella maggior parte dei casi, il voler apparire un’impresa “green” nasconde pratiche che all’ambiente fanno tutt’altro che bene.

Continua a leggere

Perché l’olio extravergine d’oliva è il migliore amico del cuore

L’olio extravergine è un alimento dai mille usi e dalle altrettante virtù. Ne abbiamo sempre parlato elogiandolo e sottolineando come esso sia indispensabile nella nostra dieta e anche come esso possa essere utilizzato come alternativa ad altri alimenti che, invece, hanno qualche controindicazione in più. È, per esempio, indicato al posto di burro e margarina per rendere le ricette (anche di dolci) un po’ più light ed è anche il miglior tipo di olio per la frittura.

Inoltre l’olio extravergine d’oliva è stato spesso tenuto in considerazione per i suoi effetti benefici sul cuore e un’ulteriore conferma è arrivata di recente da una ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Nature Communications. Secondo questo studio portato avanti da scienziati canadesi del St. Michael’s Hospital di Toronto, infatti, l’olio EVO fa bene alla salute cardiovascolare in generale per un motivo ben preciso: esso aumenta una proteina del sangue che si chiama ApoA-IV che ha un compito molto importante.

Continua a leggere

Evitare gli sprechi: i cibi che si possono congelare senza problemi

Quante volte capita di dover gettare nella spazzatura del cibo perchè scaduto o non più buono da mangiare? Per evitare sprechi alimentari il freezer può venire in nostro aiuto. Andiamo quindi alla scoperta dei cibi che (inaspettatamente) si possono congelare.

Cibi che si possono congelare: burro

Il burro solitamente ha una scadenza abbastanza lunga, ma se questa non fosse sufficiente sappiate che è un prodotto che si può congelare: in freezer, tenuto nel suo incarto, si conserva per 6 mesi circa al massimo.

Continua a leggere

Dolori mestruali, i migliori rimedi naturali per combatterli

dolori mestruali (o dismenorrea) sono un disturbo che ogni mese colpisce moltissime donne sia nei giorni del ciclo che qualche giorno prima del suo arrivo per tutta la durata dell’età fertile.

Portano con sè una serie di sintomi tra cui fastidiosi crampi addominali, mal di testa, nausea e mal di schiena e per provare a combatterli si deve sicuramente adottare uno stile di vita più sano: oltre a mettere al bando il fumo è necessario prima di tutto integrare un po’ di attività fisica costante, perché tramite lo sport – es. nuoto, yoga o pilates – il nostro corpo si rilassa e rilascia endorfine, una sorta di antidolorifico naturale.

Continua a leggere