Quali legumi mangiare per prevenire colesterolo e diabete

Se c’è un alimento che proprio non può mancare in una dieta sana, equilibrata è salutare, sono certamente i legumi. Essi apportano al nostro organismo proteine vegetali, fibre e lo aiutano anche a prevenire diabete e colesterolo. Sono infatti in grado di abbassare i livelli di LDL (Low Density Lipoprotein), il colesterolo cattivo, e inoltre, avendo un basso indice glicemico, aiutano anche a stabilizzare un altro importante valore come la glicemia. I legumi sono perfetti per chi deve stare attento a non ingrassare e, allo stesso tempo, vuole conservare la massa muscolare.

Continua a leggere

Abbassare la glicemia con le spezie: ecco quali usare e come

Per abbassare la glicemia occorre prima di tutto apportare qualche accorgimento in più a tavola. Essa è il valore della concentrazione di glucosio nel sangue, quest’ultimo deriva proprio da quello che mangiamo e in particolare dal contenuto di zuccheri contenuti nei cibi che ingeriamo, ma ricordiamo che anche i carboidrati sono dei glucidi (ossia zuccheri).

Continua a leggere

Tocoferolo, arma contro il colesterolo: in quali cibi trovarlo

Il tocoferolo è uno dei principali composti noti anche come vitamina E ed è un nutriente vitale per l’organismo umano. Tra le sue principali caratteristiche spiccano il fatto che sia un potente antiossidante e dunque da una parte combatte i radicali liberi e dall’altra favorisce il rinnovo cellulare. Inoltre aiuta ad assimilare bene le proteine e protegge l’organismo da agenti esterni potenzialmente dannosi come il fumo e l’inquinamento.

Continua a leggere

I fitosteroli contro il colesterolo: in quali alimenti trovarli

Diversi studi affermano che i fitosteroli contro il colesterolo possono essere un validissimo aiuto. Si tratta di molecole che si trovano solo nelle piante, quindi hanno necessariamente origine vegetale, ma hanno una struttura simile a quella del colesterolo, che è un lipide di origine animale. Proprio grazie a questa caretteristica, i fitosteroli (o steroli vegetali) svolgono un’azione ipocolesterolemizzante, ossia vengono assorbiti a livello intestinale solo in minima parte e quindi aiutano a ridurre l’assorbimento del colesterolo cattivo nel sangue.

Continua a leggere

Asma: come contrastarla con metodi naturali

Il termine asma deriva dal greco asthma, che significa “affanno” e in passato indicava tutte le forme di difficoltà respiratorie, mentre ora indica ormai soltanto sindromi cicliche ben definite, in particolare l’asma bronchiale, che è un’infiammazione cronica delle vie aeree, e l’asma cardiaca, che compare in pazienti cardiopatici ed è associata a tosse solitamente notturna.

Continua a leggere

Omega 3: cosa sono, perché sono importanti e dove si trovano negli alimenti

Sentiamo enunciare spesso le numerose proprietà degli omega 3acidi grassi polinsaturiconsiderati essenziali per il benessere dell’organismo e più precisamente del nostro apparato cardiovascolare: l’acido alfa-linolenico (ALA) ad esempio può aiutarci a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue, mentre altre tipologie di omega 3 – l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA) – sono importantissimi per la salute del cuore.

Continua a leggere

5 alimenti senza conservanti per una buona merenda primaverile

In cerca di idee per una buona merenda primaverile, genuina e salutare? La primavera e il cambio di stagione ci fanno cambiare un po’ anche le abitudini alimentari: si cominciano a mangiare più volentieri cibi freschi e leggeri, si cercano di più quelli dai sapori tipicamente mediterranei. Gli spuntini e le merende da consumare, finalmente anche all’aperto, sono più frequenti e fanno il paio con la voglia di stare fuori.

Continua a leggere