Perché l’olio extravergine d’oliva è il migliore amico del cuore

L’olio extravergine è un alimento dai mille usi e dalle altrettante virtù. Ne abbiamo sempre parlato elogiandolo e sottolineando come esso sia indispensabile nella nostra dieta e anche come esso possa essere utilizzato come alternativa ad altri alimenti che, invece, hanno qualche controindicazione in più. È, per esempio, indicato al posto di burro e margarina per rendere le ricette (anche di dolci) un po’ più light ed è anche il miglior tipo di olio per la frittura.

Inoltre l’olio extravergine d’oliva è stato spesso tenuto in considerazione per i suoi effetti benefici sul cuore e un’ulteriore conferma è arrivata di recente da una ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Nature Communications. Secondo questo studio portato avanti da scienziati canadesi del St. Michael’s Hospital di Toronto, infatti, l’olio EVO fa bene alla salute cardiovascolare in generale per un motivo ben preciso: esso aumenta una proteina del sangue che si chiama ApoA-IV che ha un compito molto importante.

Continua a leggere

Le proprietà dello zinco e dove è possibile trovarlo negli alimenti

Le proprietà dello zinco, minerale essenziale per la salute del nostro organismo, sono molteplici. Usato a livello farmacologico e cosmetico prevalentemente sotto forma di ossido (ossido di zinco) ha capacità antibatteriche, antiossidanti, antivirali e antidiarroiche. Inoltre agisce da filtro solare ed è considerato anche un antidepressivo: ma perché lo zinco è così importante per il corpo umano? Come spiegano i nutrizionisti lo zinco è sinonimo di benessere per denti, unghie, pelle e capelli ma è molto utile anche per migliorare le difese immunitarie. Vediamo perché.

Continua a leggere

I più validi rimedi naturali ai reumatismi

Il termine reumatismi viene usato nel linguaggio colloquiale per indicare una serie di disturbi infiammatori a carico di ossa e articolazioni, che possono interessare anche organi interni come polmoni, reni e cuore. Alcuni esempi – l’OMS ne riconosce oltre un centinaio – sono tendinite, spondilite anchilosante, artrite reumatoide e psoriasica, cervicalgia, fibromialgia, osteoartrite e lupus.

Sintomi e cause

I reumatismi sono causati da numerosi fattori, sia ambientali che genetici (in alcuni casi, come il lupus, la causa scatenante è un virus), e colpiscono persone di tutte le età. Continua a leggere

Combattere il gonfiore addominale con i cibi giusti

Per avere una pancia sgonfia è essenziale in primo luogo che l’intestino sia a posto. Per ripristinare la corretta funzionalità intestinale può bastare correggere alcune abitudini alimentari (altro discorso se alla base del gonfiore addominale ci sono intolleranze alimentar); meglio ancora se riusciamo a condurre un vita meno frenetica riducendo i livelli di stress generale a cui sottoponiamo il nostro corpo.

Per una pancia sgonfia, se non proprio piatta, ci sono alcuni alimenti che favoriscono il lavoro dell’intestino e che sono in grado quindi di aiutarci a riequilibrare la flora intestinale. Vediamo quali sono questi cibi sgonfia pancia che in primo luogo permettono di digerire più facilmente le proteine, la cui cattiva assimilazione è una delle cause più comuni del gonfiore addominale. Continua a leggere

Aceto di mele, i benefici per la salute e la bellezza

Forse non tutti sanno che l’aceto di mele, che si ottiene dalla fermentazione del sidro di mele o del mosto, è sì un condimento molto apprezzato in cucina (grazie al suo intenso sapore aromatico) ma può vantare numerose proprietà benefiche per la salute e per la bellezza.

Aceto di mele benefici per la salute

L’aceto di mele contiene numerose vitamine e sali minerali, tra cui calcio – utile per il benessere delle ossa ma anche dell’apparato cardiovascolare -, fosforo, magnesio, ferro e potassio, molto importante per la buona salute dell’organismo. Continua a leggere

Carenza ed eccesso di calcio: sintomi ed effetti

Il calcio è il minerale più presente nell’organismo umano, pari a 1,5-2% del peso corporeo complessivo. Oltre il 99% del calcio si trova nelle ossa dello scheletro, il rimanente 1% nel plasma e nei liquidi extra cellulari. Il calcio è fondamentale per lo sviluppo delle ossa e dei denti oltre a essere importantissimo per altre funzioni essenziali come la contrazione dei muscoli e dei vasi sanguigni, la trasmissione nervosa, la vasodilatazione e la secrezione di ormoni.   Continua a leggere

Restare abbronzati anche dopo le vacanze: ecco come

Come mantenere l’abbronzatura dopo le vacanze? Se vogliamo tornare al lavoro con la tintarella presa ancora ben visibile esiste tutta una serie di accorgimenti. Vediamo quali sono.

Mantenere l’abbronzatura dopo le vacanze

Cosa mangiare. Per prima cosa dobbiamo prestare attenzione a quello che mangiamo. Possiamo “esagerare” con frutta e verdura, specie se contengono betacatotene, che agisce direttamente sul ciclo della melanina, proteina che sovrintende alla cromaticità della pelle umana: se la sua concentrazione cala anche l’abbronzatura ne risente. Cosa mangiare allora sul finire dell’estate? Carote, pomodori, cetrioli e  melanzane e tra la frutta quella che contiene buone percentuali di vitamina C: limone e arance a parte, meloni, fragole, albicocche e ciliegie. Continua a leggere

Legumi: quali sono le migliori combinazioni per un effetto anti stress

Che i legumi facciano molto bene è risaputo, ma forse in pochi sanno che sono un toccasana per l’umore, perché aiutano a combattere lo stress e a trovare relax e serenità. È principalmente grazie al loro alto contenuto di magnesio, un minerale che ha un effetto rilassante sia sul muscoli, sia sul sistema nervoso, ci aiuta a distenderci e a calmarci. Inoltre i legumi contengono anche prebiotici, ossia sostanze che nutrono i batteri “buoni” del colon e migliorando la salute del nostro intestino, ci fanno sentire meglio. Continua a leggere

Perché le unghie sono lo specchio della nostra salute

Guardando le unghie, di mani e piedi, si può capire molto del nostro stato di salute generale: sono numerose infatti le patologie che si manifestano con indizi sulle nostre estremità, per cui bisogna sempre tenerle sotto controllo.

In generale se l’anomalia interessa soltanto un’unghia o due a causa è da ricercarsi all’esterno, mentre se tutte le unghie, o la maggioranza, si modificano allora potrebbe trattarsi di un disturbo interno. Continua a leggere

Gli alimenti “anti gozzo”: come preservare la salute della tiroide

Con il termine “gozzo” si intende l’ingrossamento del collo dovuto a una disfunzione o a una vera e propria patologia della tiroide, che è una ghiandola che si trova alla base anteriore del collo e ha una forma simile alla farfalla.

La tiroide produce ormoni che stimolano le funzioni cellulari, in particolare influisce sulla regolazione del metabolismo basale, ossia il consumo di ossigeno e la produzione di calore, sul controllo del ritmo cardiaco, sulla crescita dei tessuti, sullo sviluppo della funzione dei nervi, delle ossa e degli organi riproduttivi, ma anche sul mantenimento dell’idratazione della pelle e sull’equilibrio sebo-cutaneo. Continua a leggere