Perché i cosmetici a base di latte d’asina sono un toccasana contro il freddo

Quando le temperature si abbassano la nostra pelle – soprattutto quella di viso e mani, le parti del nostro corpo più esposte alle intemperie – viene messa a dura prova, e se non la proteggiamo a dovere in poco tempo possono comparire fastidiose screpolature e arrossamenti: per questo motivo nella nostra beauty routine quotidiana non devono mai mancare i prodotti giusti, come i cosmetici a base di latte d’asina. Il perché ce l’ha svelato chi questi prodotti li produce (e li vende anche su Artimondo.it).

Secondo Gisella Zambito (per Agrilife di Moira Donati) «i cosmetici a base di latte d’asina sono ideali durante la stagione fredda perché il latte d’asina contiene il lisozima, che oltre ad essere un battericida naturale è in grado di penetrare a fondo nella pelle». Questo enzima ha due funzioni: «Il lisozima ha un’azione cicatrizzante mentre l’epidermide si sta formando, per questo lo strato di pelle nuova risulta migliore. Inoltre ha un effetto riequilibrante, per cui l’uso di prodotti a base di latte d’asina è ideale ad esempio nel caso in cui si soffra di acne o dermatiti. Praticamente il lisozima da un lato dona alla pelle quello che le manca, dall’altro dona equilibrio».  Continua a leggere

Cura dei capelli, come scegliere pettini e spazzole

La scelta del pettine e della spazzola è fondamentale per la bellezza dei capelli. Spesso, infatti, ci si preoccupa solo del tipo di shampoo, del balsamo o delle maschere da usare, e si trascura il fatto che, invece, se non si sceglie la spazzola più adatta al nostro tipo di capelli, il risultato sarà insoddisfacente indipendentemente dai prodotti usati per lavarli.

Bisogna considerare, infatti, che la bellezza dei capelli dipende dalla salute del cuoio capelluto, che ha bisogno di essere massaggiato per stimolare la circolazione sanguigna, in modo da avere capelli più lucidi, brillanti, sani e farli crescere più velocemente.

Continua a leggere

Tè chai, le proprietà e i benefici per la nostra salute

Il tè chai è un tè di origine indiana che si ottiene unendo il tè nero ad una miscela di spezie ed erbe. Conosciuta anche come masala chai questa bevanda aromatizzata dall’India è molto antica e risale a quasi 5000 anni fa

Il tè chai è un tè di origine indiana che si ottiene unendo il tè nero ad una miscela di spezie ed erbe. Conosciuta anche come masala chai questa bevanda aromatizzata dall’India è molto antica e risale a quasi 5000 anni fa. Con il passare dei secoli il suo uso si è diffuso in tutto il mondo.

Continua a leggere

Capelli grassi: le buone abitudini per prendersene cura

Il problema dei capelli grassi è molto diffuso sia tra gli uomini sia tra le donne e le sue cause possono essere diverse: da squilibri ormonali a stress, dalla scelta sbagliata dei prodotti da usare per lo shampoo a un’alimentazione non corretta.

Abbiamo già visto quali sono i cibi che fanno bene ai capelli e nel caso di quelli grassi sono particolarmente consigliati quelli ricchi di vitamine, sali minerali (soprattutto calcio, rame e zinco) e proteine come uova, carne pesce. Ora andremo a vedere quali sono i principali rimedi per ovviare a questo problema e i prodotti consigliati per la cura dei capelli grassi.

Prima di tutto ricordiamo che per capelli grassi si intendono quelli che hanno un aspetto unto e oleoso e tali si presentano anche al tatto, si sporcano molto facilmente e tendono ad appiattirsi e a perdere volume.

Continua a leggere

I migliori rimedi naturali contro formiche, scarafaggi e parassiti

Ci sono molti modi per creare delle barriere naturali che tengano lontani gli insetti dalla nostra casa e dal nostro giardino. Prima di tutto vediamo un elenco di piantine da tenere sul balcone, sul davanzale o sul terrazzo per evitare che gli insetti entrino in casa:
– basilico
– gerani
– erba gatta
– calendula
– lavanda
– citronella
– pepe nero

Continua a leggere

Malva, i mille usi di una preziosa pianta officinale

La malva è un bellissimo fiore rosa-viola che si trova molto facilmente in natura, soprattutto in campagna. Usatissima dalle nostre nonne, e conservata in grandi barattoli di vetro sempre pronta all’uso, è un ottimo rimedio naturale per numerosi disturbi e fastidi grazie alle sue numerose proprietà.

Essiccare la malva

Per conservare quest’erba officinale, dopo averla raccolta, bisogna trattarla subito dato che i fiori sono molto delicati: questi ultimi insieme alle foglie si devono far essiccare all’aria e al buio e solo in seguito possono essere conservati.

Continua a leggere

Crema idratante, come scegliere quella più adatta al proprio tipo di pelle

E’ importante sapere come scegliere la crema idratante per il viso: nutrire la pelle del viso infatti fa parte dell’abc della bellezza soprattutto in vista dei cambi di stagione. Il rischio è quello di trovarsi ad avere a che fare con screpolature, piccole imperfezioni o con un colorito spento e opaco.

Bisogna però prestare attenzione che la crema sia adatta al proprio tipo di pelle per cui prima di effettuare la scelta è sufficiente eseguire un rapido test visivo: se la pelle presenta alcune zone arrossate, ruvide o spente, si tratta di pelle secca mentre se la cute è soggetta alla comparsa di punti neri e brufoli ed è oleosa, con i pori dilatati, la pelle è grassa. La pelle mista invece è un insieme delle due caratteristiche già elencate, e il viso presente la cute secca in alcuni punti e grassa in altri – ad esempio sulla famosa ‘zona T’, ovvero fronte, naso e mento -.

Continua a leggere

Come proteggersi da zanzare, vespe e tafani in modo naturale

L’invasione di insetti e parassiti nelle nostre case e nei nostri giardini ormai è in atto per tutto l’anno, non solo d’estate come avveniva fino a poco tempo fa. I cambiamenti climatici hanno esteso il periodo di azione di questi fastidiosi nemici della nostra pelle e delle nostre piante.

Molti di voi saranno tentati di trovare rapide soluzioni affidandosi agli insetticidi, ma occorre ricordare che questi prodotti sono dei biocidi e dunque danneggiano anche altri esseri viventi oltre agli insetti: in poche parole, fanno male anche a noi. È vero, non ci stecchiscono come fanno con gli insetti, ma sono nocivi e possono procurarci danni all’epidermide e al sistema nervoso, soprattutto nel caso in cui contengano il principio attivo DEET, che è contenuto anche nelle creme e nelle lozioni usate come repellenti per le zanzare e applicate direttamente sulla pelle.

Continua a leggere

Il trucco per calcolare facilmente le calorie di un piatto

Come si fa il calcolo delle calorie degli alimenti? Come calcolare l’apporto calorico di un cibo/piatto senza calorimetri, altri strumenti o app ad hoc? Come facciamo insomma a sapere quante calorie stiamo ingurgitando mangiando una determinata pietanza?

Le calorie (Cal) esprimono il valore energetico degli alimenti. In primo luogo dobbiamo considerare il fatto che i tre nutrienti principali degli alimenti sono dati dai grassi o lipidi, dalle proteine e dai carboidrati che insieme forniscono l’apporto calorico totale del cibo.

Continua a leggere

La storia dello shampoo, dall’antichità ad oggi

La storia dello shampoo così come lo intendiamo oggi nasce tardi, nella prima metà del XX secolo. La parola e l’antenato dello shampoo moderno sono già conosciuti però almeno 150 anni prima. Il termine shampoo deriva dall’hindi “champo” che sta per “fare pressione, massaggiare i muscoli” e sarebbe stato introdotto in Gran Bretagna intorno al 1760 da Sheikh al-Din Mohammad che aprì a Brighton il primo bagno pubblico per il lavaggio dei capelli in cui oltre a fare “champi”, appunto lavare i capelli, si praticavano massaggi terapeutici.

Continua a leggere