Disturbi gastrointestinali: come prevenirli e come proteggere l’apparato digerente

Problemi gastrointestinali

Il nostro apparato digerente è esposto a molti pericoli e va salvaguardato per evitare disturbi gastrointestinali che possono influire sul normale svolgimento delle nostre attività quotidiane. Si va da fastidi di poco conto, ma comunque in grado di rovinarci la giornata, a sindromi più gravi come il morbo di Chron, quella dell’intestino irritabile o le ulcere. In questi ultimi casi è indispensabile rivolgersi a un medico per trovare la terapia giusta a base di farmaci, nel caso dei disturbi più lievi, invece, è molto più facile prevenirli e curarli con metodi naturali.

In particolare, per prevenire i disturbi gastrointestinali bastano delle piccole accortezze che riguardano lo stile di vita e in particolare l’alimentazione. Inoltre è indispensabile saper ascoltare il proprio organismo, perché spesso questi fastidi dipendono da intolleranze, anche non gravi. Per fare qualche esempio: da adulti è molto probabile non riuscire a digerire i latticini. Un altro tipo di alimenti che possono dare fastidio sono i legumi, ma è sufficiente mangiarli decorticati per risolvere il problema.

In generale, dunque, bisogna stare attenti e trovare un nesso tra gli alimenti consumati e i disturbi che si sono manifestati, questo ci aiuterà a capire che cosa è meglio evitare o, a volte, basta solo trovare il modo giusto di consumarli (come abbiamo visto con i legumi) e soprattutto stare attenti alle combinazioni alimentari, perché esse possono provocare il problema. Per esempio è sempre bene separare le patate da certi tipi di insalata, mentre il latte è meglio consumarlo con biscotti, latte, cereali o crusca e mai associarlo alla carne né al caffè. Il cappuccino per molte persone è difficile da digerire o provoca disturbi intestinali proprio per l’associazione tra caffè e latte, mentre è sufficiente sostituire il primo con il caffè d’orzo per evitare il problema.

A una corretta alimentazione occorre associare una costante attività fisica, anche leggera, per rafforzare il nostro organismo. Basta passeggiare una ventina di minuti al giorno o andare in palestra per un’oretta tre volte a settimana per avere un buono stato di forma che ci aiuta a prevenire la gran parte dei piccoli problemi di salute. Inoltre ci aiuta a diminuire lo stress che è un’altra delle principali cause dei disturbi digestivi e intestinali.

Infine, un aiuto molto significativo ci giunge poi da integratori a base di sostanze naturali, che dunque non hanno alcuna controindicazione, come il succo di aloe vera. Ottime anche le tisane digestive e depurative a base di ingredienti come achillea millefoglie, semi di finocchio, malva, camomilla, menta, dragoncello, melissa, tarassaco, rodiola e betulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *