Limone e bergamotto: gli agrumi della salute

Limone e bergamotto: gli agrumi della salute. Insaporiscono pietanze di pesce, di carne, verdure crude o cotte e oltre a essere profumatissimi fanno bene al nostro organismo perché sono un concentrato di nutrienti e principi attivi da far invidia a diversi altri tipi di agrumi e di frutta più in generale.

Limone e bergamotto: usi e consumi 

Limone e bergamotto sono agrumi intercambiabili in cucina, nel senso che possono essere usati l’uno al posto dell’altro. Ma prima di parlare di cucina, cominciamo dalle proprietà dei due agrumi della salute: il limone è ricco di vitamina C e di antiossidanti naturali, soprattutto nella buccia che abbonda di limonene. Antinfiammatorio, antisettico e antiossidante, il succo di limone emulsionato con olio extravergine condisce al meglio i nostri piatti aiutando anche a ridurre il consumo di sale. Inoltre il limone fa bene alla pelle, la rinnova e la preserva, perché la vitamina C partecipa alle formazione  del collagene. L’olio essenziale di limone ha anche proprietà calmanti, tonificanti e depurative.

Il bergamotto è un agrume non meno aspro e amaro del limone, la sua forma è simile all’arancia e il suo colore è giallo-verde. L’aroma è profumatissimo e inebriante, come sanno bene i grandi chef che sempre più lo prediligono al posto del più famoso cugino. Il 90% della produzione nazionale di bergamotto proviene dalla Calabria, specie dalla locride: qui la pianta del bergamotto ha trovato il suo habitat ideale. Non è chiaro se il bergamotto quale citrus sia una specie a sé o se derivi dall’incrocio di altri agrumi, quel che è certo è che è una miniera formidabile di polifenoli, cioè di antiossidanti naturali, e che oltre ad essere antinfiammatorio e antisettico ha qualità ipocolesterolemizzanti, tiene cioè a bada il colesterolo. 

L’uso in cucina del bergamotto è relativamente recente, oltre al succo può essere anche grattugiato su risotti o altre pietanze, al pari del limone. Per quasi tutto il secolo scorso il bergamotto ha avuto perlopiù usi cosmetici. L’olio essenziale ricavato dalla sua buccia, vero concentrato di principi attivi, è ampiamente utilizzato per produrre profumi e prodotti di bellezza. Il bergamotto è ad esempio una delle note di Chanel n.5. Tornando agi usi alimentari, il bergamotto è poi un ottimo tonificante ed energizzante, oggi disponibile anche in bevande e succhi, l’ideale per rigenerarsi dalla calura estiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *