Differenza tra cosmetici naturali, bio, vegani e halal

L’attenzione nei confronti del reale contenuto dei cosmetici che utilizziamo tutti i giorni sta crescendo negli ultimi anni, grazie al fatto che c’è una maggiore presa di coscienza da parte dei consumatori sia verso i problemi ambientali, sia verso le conseguenze che ciò che utilizziamo può avere sul nostro corpo.

Molto merito va anche ad alcune “guru” del settore beauty che tramite i propri blog, social network e soprattutto tramite YouTube, allertano su quali problemi possono derivare dall’uso di cosmetici che contengono sostanze chimiche alla lunga dannose per la pelle e i capelli.

Si sente allora sempre più spesso parlare di eco-friendly, eco-bio, cosmetici naturali, vegani e halal. Ma quali sono le differenze tra questi tipi di prodotti? Intanto potremmo pensarli come degli insiemi. Il più grande è quello dei cosmetici naturali che, di fatto, contiene tutti gli altri che tra la loro possono anche intersecarsi perché hanno delle caratteristiche in comune. In generale si considera naturale un cosmetico i cui ingredienti e principi attivi sono in maggioranza di origine naturale e non contiene parabeni, petrolati, siliconi o altre sostanze di sintesi aggressive.

cosmetici bio, invece, sono quelli i cui ingredienti naturali provengono da agricoltura biologica certificata, cioè un tipo di agricoltura che esclude l’uso di prodotti di sintesi e di OGM (Organismi geneticamente modificati), mentre sfrutta la naturale fertilità del suolo con interventi limitati e promuove la biodervisità delle specie domestiche sia vegetali, sia animali, soddisfacendo così le esigenze di consumatori attenti ai problemi dell’ambiente e della salute.

cosmetici vegani, sono, semplicemente, quelli in cui non è stata utilizzata alcun tipo di sostanza di derivazione animale. Diverso è invece il concetto di “cruelty free”, che significa che il prodotto non è stato testato su animali (ma può contenere sostanze di derivazione animale).

A volte, nella confusione generale, si tende ad associare anche il termine “equosolidale” al settore dei prodotti naturali e bio, invece con questa parola si fa solo riferimento a prodotti o singoli ingredienti che sono stati ottenuti grazie al contributo di progetti etici e sostenibili, ma non dà indicazioni sul tipo di ingredienti (se naturali, bio, vegani e via dicendo). Esistono delle certificazioni green che attestano se un cosmetico è naturale, bio o vegano.

I cosmetici halal

Su alcuni prodotti si può anche trovare l’indicazione che si tratta di un cosmetico halal. Che cosa significa? Vuol dire che è stato formulato rispettando i principi della religione musulmana e cioè non contiene sostanze di origine suina, collagene (che è un derivato del pesce) o alcol etilico, che, invece, in altri tipi di prodotti (anche in quelli vegani e biologici), viene usato come conservante. I prodotti halal sono quelli controllati per tutte le fasi produttive, fino al confezionamento e sono verificati da enti di certificazione islamici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *