La frutta e la verdura da comprare in autunno

Cadono le foglie, il clima si fa più freddo, ma in autunno la nostra tavola si fa ricca: scopriamo insieme le dritte per la spesa autunnale, tra frutta e verdura di stagione.

Spesa autunno: frutta

Uva

Sali minerali, vitamine, zuccheri, antiossidanti e flavonoidi: ecco perché l’uva fa così bene alla salute (soprattutto a quella del nostro cuore, fegato e intestino). E’ anche un ottimo ingrediente per preparare numerosi dolci, ma anche per primi e secondi piatti dal sapore insolito.

Cachi

I dolcissimi cachi sono un frutto che non può assolutamente mancare nella nostra alimentazione in autunno: ne esistono di diverse varietà (es. cachi vaniglia, cachi mela) e contengono vitamina A e C, fibre e sali minerali (soprattutto potassio e fosforo). Grazie al contenuto in zuccheri i cachi sono molto energetici, quindi bisogna consumarne nella giusta quantità.

Castagne

Le castagne sono un’importante fonte di sali minerali, vitamine tra cui l’acido folico e apportano molta energia. Possono essere mangiate sotto forma di caldarroste, ma – se ridotte in farina – si possono usare per preparare biscotti e dolci come il castagnaccio.

Melagrana

I suoi chicchi rossi sono ricchi di antiossidanti e flavonoidi (oltre a vitamine e sali minerali), ma la melagrana è anche una grande amica del cuore, svolge un’azione antibatterica, antinfiammatoria e dà una mano al sistema immunitario.

Spesa autunno: verdura

Zucca

Quando arriva l’autunno si pensa subito alla zucca, l’ortaggio principe di questa stagione: ricco di vitamina A e C si può mangiare quasi integralmente, dalla polpa ai semi. I semi di zucca in particolare sono conosciuti e apprezzati per le loro proprietà: sono una fonte di energia, possono avere un’azione rilassante e calmante, hanno un effetto antinfiammatorio e contengono fibre, utili per la salute dell’intestino.

Funghi

Non sono propriamente una verdura ma sono una preziosa fonte di sali minerali (come ferro, selenio e calcio), proteine (triptofano e lisina), antiossidanti e vitamina B: parliamo dei funghi, preziosi doni del bosco. In cucina si preparano molto facilmente e possono essere utilizzati come ingrediente per ottimi risotti e spezzatini di carne.

Cavoli, cavolfiori & co

Cavoli, cavolfiori (ma anche cavolini di Bruxelles e broccoli) appartengono alla stessa famiglia – Brassicaceae – e sono ortaggi supernutrienti: contengono antiossidanti, fibre, vitamine e sali minerali, e possono svolgere un’azione antinfiammatoria, migliorare la salute del sistema cardiocircolatorio e prevenire l’insorgenza di alcuni tumori. In cottura però, per colpa dello zolfo presente all’interno, emanano un odore molto forte: per evitare questo problema si può aggiungere all’acqua di cottura un cucchiaio di aceto bianco o qualche foglia di alloro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *