Alcantara, puntare sulla sostenibilità per sfidare la crisi

L’alcantara è un tessuto molto simile alla pelle scamosciata, ma decisamente più eco friendly. Esso è realizzato con materiale composito, formato da sottilissime microfibre di poliestere e poliuretano che vengono tra loro combinate attraverso processi tessili e chimici ad alto contenuto tecnologico, ma a basso impatto ambientale. È, infatti, un prodotto carbon neutral ed è frutto della ricerca scientifica giapponese.

La tecnologia usata per ottenere questo tessuto è protetta da brevetti che sono stati depositati nel 1970 dal Miyoshi Okamoto, un ricercatore della Toray Industries Inc., ma il nome “Alcantara” deriva dalla “Alcantara Spa”, che è un’azienda italiana che lo commercializza a livello internazionale fin dal 1981. Il termine alcantara è spagnolo e di origine araba ed era riferito a una particolare razza di pecore.

Questo tessuto è molto piacevole al tatto, è morbido e ha una superficie leggera e levigata. Ha uno spessore tra 0,40 e 1,20 millimetri e un peso tra i 200 e i 270 grammi al metro quadro. Ci sono diverse versioni come la heavy o pashma, che ha uno spessore di soli 0,10 mm e un peso di 30 g/m², e la termolight o stretch.

L’alcantara è incredibilmente versatile e viene usato in molti modi sia nel settore della moda, sia in quello dell’arredamento. La sua superficie piana viene a volte perforata a disegno o stampata, con doppiatura di film polimerico sul retro. Gli stilisti la sfruttano per dar vita a infinite possibilità espressive.

Può anche essere drappeggiato come un tessuto di seta e usato per modelli di abiti ampi e fluidi. Tuttavia nell’abbigliamento viene usato soprattutto per spolverini, capisala, gilet, toppe, rifiniture sportive di colli e tasche, accessori come guanti, scarpe (soprattutto per sandali e stivali), cinture, cappelli, borse, portafogli. Nel settore dell’arredamento, invece, viene usato per rivestire poltrone e divani. L’alcantara è spesso impiegato per le fodere dei sedili delle automobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *