Come purificare la pelle in tre mosse

Rimedi punti neri - Prodotti consigliati

comedoni sono comunemente noti come punti neri perché hanno un colore tra il marrone e il nero che è dovuto all’ossidazione superficiale di queste formazioni di colore giallastro che si creano sulla superficie della pelle, soprattutto in alcuni punti critici del viso come il naso, la fronte e il mento, su quella che, insomma, è nota come “zona T”.

La formazione di punti neri può essere agevolata dall’uso di prodotti di bellezza che occludono i pori, come per esempio quelli che contengono paraffina e oli minerali. Per questo è sempre consigliato usare prodotti naturali, meglio se artigianali, con pochi ingredienti, ma buoni. E proprio i prodotti ecobio artigianali vengono in nostro soccorso quando i punti neri sono ormai comparsi e dobbiamo eliminare.

Da dove cominciare? Ci sono alcuni passaggi fondamentali, alcuni non hanno bisogno di entrare nella nostra routine quotidiana, basta eseguirli una, massimo due volte a settimana per avere una pelle più pulita, libera dai comedoni. Vediamo come fare.

Punti neri: il primo passo è lo scrub

Punti neri - Scrub viso esfoliante

Quando si ha un problema di punti neri è indispensabile fare uno scrub. Se si ha la pelle particolarmente sensibile è meglio limitarsi a farlo una sola volta a settimana, altrimenti anche due. L’idea è usare uno scrub dalla formula esfoliante, emolliente, rigenerante e levigante come questo a base di estratto di bamboo, granuli vegetali di mandorla e albicocca, olio di argan e burro di karitè. È uno scrub con ingredienti al 100% di origine vegetale. Si applica sul viso asciutto, si massaggia con movimenti circolari e poi si risciacqua. Si può usare anche sul corpo.

Maschera viso purificante contro i punti neri

Black mask alle alghe purificante

Maschera viso purificante contro punti neri comedoniUn altro trattamento da effettuare due-tre volte al mese se si ha la pelle impura è una maschera viso purificante e ossigenante come questa con alghe e carbone di bambù. È una black mask in microcellulosa che garantisce una perfetta distribuzione del siero su tutto il viso, soprattutto la “zona T”. Questa maschera viso prodotta in Corea è a base di Alga Laminaria, che è ricca di iodio e stimola l’ossigenazione della pelle, mentre grazie al carbone l’epidermide viene purificata in profondità. La maschera va tenuta in posa per 15-20 minuti sul viso dopo averlo lavato, poi si rimuove e si massaggia il siero fino a che viene completamente assorbito dalla pelle.

Olio purificante per prevenire i punti neri

Contro punti neri olio viso purificante

Per mantenere la pelle pulita ogni giorno, si consiglia di usare un olio purificante ecobio e artigianale come quello a base di lino bio, timo, anice stellato, finocchio selvatico, rosmarino e radice di zenzero. Si tratta di un prodotto ottenuto usando inerenti al 100% di origine naturale e biologica e che hanno proprietà seboregolatrici, antisettiche, antibatteriche, dermopurificanti e disinfettanti. Ma non solo, perché hanno anche un effetto rigenerante e anti-age e dunque questo olio aiuta a mantenere la pelle giovane e senza imperfezioni. Va applicato sul viso pulito e massaggiato fino al completo assorbimento. L’ideale è usarlo prima di applicare la propria crema idratante preferita, sia al mattino, sia alla sera, prima di andare a dormire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *